Hack MacBook

All’ultima convention BlackHat(*) è stato mostrato il video dove "Johnny Cache" e David Maynor hackeravano un MacBook. Hanno aggiunto che la vulnerabilità è sfruttabile su diverse schede wireless e diversi sistemi operativi e che quindi manterranno segreto l’exploit usato finchè le case produttrici di software e hardware non avranno coperto la falla.


Se masticate un po’ di inglese e volete dare un’occhiata al video cliccate qui. (*) Blackhat: sono professionisti della sicurezza informatica, hackers e ricercatori con forti legami al mondo underground ed alla filosofia hacker, che si dedicano all’innovazione tecnologica ed al miglioramento della sicurezza della rete Internet. Lo fanno per proprio conto e con risorse proprie, dedicando il tempo personale a questa passione.