Cosa manca a Google Wave

Google Wave è l’ennesimo servizio targato Google.
Il suo scopo è quello di rendere facile la tra persone atte a realizzare un progetto. Questa è una descrizione alquanto limitata del servizio, ma è lo scopo primo per il quale Wave è stato creato e col quale è possibile sfruttarlo a pieno.

Google Wave logo

Sto avendo modo di usarlo a fondo grazie ad un progetto che sto realizzando con un gruppo di amici e devo dire che non è affatto male.

CARATTERISTICHE

  • Ha funzionalità simili ad un forum, con la possibilità di creare Thread (nel gergo dell’applicazione si chiamano Wave) nei quali è possibile scrivere post, ai quali si può rispondere con altri post.
  • Mentre i Wave sono in costruzione (cioè mentre un utente lo sta scrivendo) altri utenti “iscritti” a quello specifico Wave possono vedere in tempo reale cosa un utente sta digitando.
  • A dei Wave possono essere invitati un gruppo di persone scelte dal costruttore del Wave, molto utile per limitare il range di pubblicità dell’argomento trattato nel post.
  • Nei Wave è possibile inserire:
    • Mappe, Google Maps.
    • Video, Youtube.
    • Yes, No, Maybe Gadget, uno strumento per realizzare dei piccoli referendum.
    • Gadget da altri link, non ne ho ancora provati, ma Googlando un po’ ne troverete.
  • Integrato nel servizio c’è un buon motore di ricerca per districarsi nella giungla di Wave che si può creare. Attenzione: quando si apre un Wave è meglio inserirvi dei contenuti descrittivi, sarà più facile la ricerca.
  • Funziona bene, non presenta errori di visualizzazione o di mancati caricamenti ed ha una disceta velocità.
  • C’è la possibilità di spostare i Wave in cartelle personalizzate.

Sin qui sembra che Google Wave sia perfetto, esente da difetti, praticamente pronto all’uso. Invece non è così.

COSA MANCA

Secondo noi il nuovo servizio di Big G ha qualche carenza. Sottolineiamo il fatto che attualmente Google Wave è disponibile in forma di preview, cioè non è una versione ufficiale, dovremmo aspettare ancora un po’ (qualcuno sa dirmi sino a quando?).
Quello che secondo noi manca in Google Wave sono:

  • Possibilità di creare filtri per i Wave, in modo da spostare automaticamente in prescelte cartelle discussioni aperte da un determinato contatto o contenti specifiche parole.
  • Google Wave non è affatto integrato con GMail, quindi si dovrà visitare la pagina specifica del servizio per visionare le novità, un sistema di notifica via mail non sarebbe disprezzato.
  • Manca la selezione multipla dei Wave: se volessi spostare nel cestino 10 Wave non ho altro modo che selezionarne uno ad uno e cliccare su Trash… E se fossero 20???
  • Come precedentemente scritto, non esiste un legame diretto tra GMail e Google Wave, sarebbe bello che in un futuro, magari quando il servizio uscirà dalla fase di preview, che tutti gli utente con un account GMail potessero utilizzare anche Google Wave, unificando gli account.
  • Gestione dei contatti integrato: per il momento, per gestire dei contatti si viene reindirizzati in un’altra pagina, che si apre su un nuovo tab. Perchè non aprire la gestione dei contatti all’interno della pagina di Google Wave.
  • Manca la possibilità di taggare i Wave, cosa che renderebbe più facile e veloce la ricerca.
  • Sembra incredibile ma Google Wave non è supportata da tutti i browser, solo Firefox Mozilla, Google Chrome e Internet Explorer hanno la fortuna di essere compatibili con servizio di Big G.

E voi cosa vorreste in più in Google Wave???
Scriveteci un commento.

Buona collaborazione!!